Come riconoscere il caffè migliore nelle capsule compatibili nespresso

Sapresti come identificare il caffè migliore?

 

Siamo consumatori molto curiosi. Non ci interessa l’ origine, l’ aroma, la tazza o il bicchiere in cui viene servito. Solo se è decaffeinato o meno, se lo si preferisce fatto con la caffettiera tradizionale o usando le capsule compatibili Nespresso, o se si aggiunge la saccarina al posto dello zucchero. L’ unica cosa che ci aspettiamo è il suo gusto e l’aroma che riempie la stanza.

Ecco perché vogliamo dedicare questo post in modo che si prenda nota delle chiavi per identificare un buon caffè.

Colore

Il colore del caffè dipende in larga misura dalla tostatura. Se il caffè è quasi nero, il livello di torrefazione è stato elevato, mentre se il colore è più chiaro, è stato arrostito meno. Dobbiamo scegliere un caffè con un grado medio di tostatura, senza bruciarlo.

Aroma

L’ aroma è un altro grande elemento identificativo di un caffè di qualità. Gli aromi di caffè di buona qualità sono solitamente gli odori di legno, terra, carbone, gomma, gomma, gomma, paglia o cenere.

Sapore

È l’ identificatore principale di un buon caffè. Normalmente il caffè è considerato una bevanda dal sapore amaro, ma in realtà è esattamente il contrario. Un caffè di qualità ha un equilibrio tra acidità e dolcezza. Ed è per questo che non si aggiunge zucchero ad un buon caffè, poiché proviene da una frutta che ha i propri zuccheri. Anche se… sia dolce che amaro, dipende in larga misura dal processo di arrostimento.

Data di torrefazione

Importante come la data di scadenza. Al momento dell’ acquisto di questo prodotto, dovremmo guardarlo, in modo da poter conoscere la freschezza del caffè.

Tipo di contenitore

Influenzano anche il tipo di tazza in cui viene servito il caffè. Il contenitore ideale è la tazza conica – più stretta alla base che in cima – mentre la bevanda scorre lungo le pareti.

Il miglior caffè, con caffettiera italiana

La rivoluzione è arrivata con Nespresso. Chi ci dirà che sembrerebbe un marchio che vende macchine da caffè e caffè che rivoluzionano il mercato e il mondo, vendendoci eleganza, delicatezza, esclusività e un’ esperienza unica, il tutto all’ interno di una mini capsula.

Io sono uno di coloro che pensa che sì, che le capsule sono molto confortevoli, ma lontano da avere l’ aroma e il sapore di un buon caffè appena fatto.

Pochi giorni fa, ho trovato un video come guida su “Come fare il miglior caffè in una macchina per il caffè italiana”. Fino a quel momento pensavo di sapere come fare un buon caffè nella mia caffettiera. Non era altro che versare l’ acqua, mettere il caffè e far bollire, aspettare qualche minuto… e questo è tutto! Con mia sorpresa, faccio il caffè, ma la verità è che non ho idea di come farlo bene.

SEI SEMPLICI PASSI PER OTTENERE IL CAFFÈ MIGLIORE

Scegliere la migliore materia prima. Un buon caffè dipende dalla sua qualità. Utilizzare caffè appena macinato e mai arrosto.
Assicurarsi che la gomma della macchina per il caffè sia bianca. No giallo, no verde, no marrone.
L’ importanza dell’ acqua. Trovare il punto di equilibrio sembra semplice, ma non sempre è fatto bene. Se la vostra caffettiera non ha un indicatore di livello dell’ acqua, usate il trucco italiano. Riempire fino al centro della valvola. Non meno, niente di più.
Il caffè, risciacquare e senza pressione. Il caffè deve essere fatto cadere delicatamente.
Far sobbollire lentamente e costantemente con il coperchio aperto. Il caffè deve essere sempre prodotto alla stessa temperatura. Nessun cambiamento improvviso, perché questo potrebbe influenzare il suo gusto. E chiudi il coperchio quando ti accorgi che sta cominciando a venire.
Mescolare bene prima di servire. Pochi sanno che il caffè deve essere mescolato con un cucchiaio nella caffettiera prima di servirlo.

E dietro questi spunti, è ora di fare il miglior caffè. Ma un’ ultima cosa, lavare la macchina del caffè con acqua calda e non usare mai sapone. Il caffè avrà il miglior sapore nelle seguenti preparazioni.